Comunicato Stampa #660: Olimpia Matera a Recanati per una sfida all’ultimo canestro 

Dopo la pausa delle festività di Pasqua, è in programma il
terzultimo impegno della regular season di Serie B. Il 10 dicembre al
Palasassi finì 96 a 86 per i materani. Coach Putignano: “Probabilmente
l’avversario più competitivo del campionato”

Domenica prossima, 8 aprile 2018, con fischio d’inizio alle 18.00,
l’Olimpia Basket di Matera sfiderà il Recanati in trasferta,
nell’incontro previsto dal calendario della 28esima giornata del
campionato nazionale di pallacanestro 2017/2018 – Serie B – girone C. La
regular season riprende il suo corso dopo la pausa delle festività di
Pasqua, e già propone una serie di scontri utili per designare – sempre
più in maniera definitiva – i nomi delle formazioni di ciascun girone
che prenderanno parte ai playoff (le prime 8), ai playout (le penultime
7) o che saranno retrocesse (l’ultima).

Recanati e Matera
rientrano entrambe nel gruppo più virtuoso; ma se, a tre giornate dal
termine, i marchigiani hanno già ottenuto matematicamente il passaggio
al livello successivo, occupando il secondo posto della classifica con
38 punti (secondi soltanto a San Severo – capolista del girone con 48
punti), i biancoazzurri devono ancora impegnarsi per ottenere la
permanenza nella zona playoff, avendo maturato 30 punti – alla pari con
Senigallia, Civitanova Marche e Porto Sant’Elpidio; in mezzo, si trovano
ancora Bisceglie a quota 36 e Pescara con 34 punti. Spetterà pertanto
ai ragazzi di coach Giovanni Putignano fare da guastafeste, ruolo che è
loro congeniale grazie a quel mix di imprevedibilità e spunti tecnici
che rappresenta il connotato più temuto da qualsiasi avversario. Ma
l’allenatore avverte: “Recanati è probabilmente la squadra più
competitiva del campionato sotto l’aspetto tecnico, se San Severo non
avesse avuto un rendimento così fruttifero, certo il primato oggi
sarebbe stato nelle mani dei marchigiani – che dalla propria parte
vantano atleti esperti, abituati a vincere ogni anno e forti di un
curriculum di tutto rispetto.”

Il precedente della partita di
andata, giocata a Matera il 10 dicembre scorso, fu a favore dei
materani, che vinsero l’incontro per 96 a 86 dopo un overtime.
L’Olimpia, inoltre, vanta una serie positiva di quattro vittorie nelle
ultime cinque partite, stesso trend registrato da Recanati. Ci sono,
pertanto, tutte le premesse perché il confronto nell’arena sportiva del
PalaCingolani si annunci ricco di momenti agonistici e spunti tecnici di
grande livello.

Commenta ancora coach Putignano: “Affronteremo
la trasferta, consapevoli che mancano tre giornate, di cui due esterne,
alle fine del campionato e faremo il possibile per essere più
performanti e competitivi. I ranghi sono completi, dunque la nostra
filosofia rimane la stessa: combattere una partita per volta, senza
calcoli né previsioni sulle posizioni in classifica, con un unico,
nitido risultato ben chiaro in mente”.

Nella stessa giornata si
disputeranno sia l’anticipo del 7 aprile alle 20.30 tra Giulianova (22
punti in classifica, al 12° posto, attualmente in zona neutra) e Porto
Sant’Elpidio (30/7°/zona playoff), sia, in contemporanea con la partita
di Recanati – che sarà arbitrata da Carlo Posti di Marsciano (PG) e
Vladislav Doronin di Perugia – i confronti tra Ortona (10/ultima/zona
retrocessione) e Campli (26/9°/zona neutra), Teramo (26/10°/zona neutra)
e Nardò (26/11°/zona neutra), Bisceglie (36/3°/zona playoff) e Perugia
(12/15°/zona playout), Fabriano (18/13°/zona playout) e Cerignola
(16/14°/zona playout), Senigallia (30/5°/zona playoff) e Pescara
(34/4°/zona playoff), Civitanova Marche (30/6°/zona playoff) e San
Severo (48/prima/zona playoff).

Successivamente, l’Olimpia
Matera incontrerà il Campli – il 15 aprile, ancora in trasferta – e,
nell’ultima di campionato, Porto Sant’Elpidio – il 22 aprile al
Palasassi. Ma questa, per dirla con il coach, è un’altra storia.