Comunicato Stampa #664: Olimpia Matera sconfitta a Campli all’overtime

Ora
altre quattro squadre sono a pari punti (30) con i biancoazzurri, per
l’accesso ai playoff saranno decisive le partite di domenica prossima.
Coach Putignano: “recuperare le energie e concentrarci sulla prossima
partita”.

Non sono bastati un overtime e i 37 punti di
Franco Migliori, autore di cinque triple, perche l’Olimpia Matera avesse
ragione di un coriaceo Campli, che domenica 15 aprile ha giocato il
tutto per tutto in uno scontro frontale al Palaborgognoni, conclusosi
dopo 45 minuti con il punteggio di 88 a 83.

Ecco il racconto
di coach Giovanni Putignano: “A differenza di quanto accaduto nella
trasferta di Recanati, questa volta siamo riusciti a stare sempre dentro
la partita, raggiungendo addirittura vantaggi intermedi fino a sei
punti, che qualche distrazione di troppo non ci ha permesso di mantenere
fino alla fine. Nei secondi venti minuti il gioco è andato avanti punto
a punto, tant’è che è stato necessario l’overtime dopo il pareggio
conseguito alla fine del tempo regolamentare. Nei minuti supplementari,
abbiamo perso un possesso che ha permesso a Campli di avere sempre due o
tre punti di vantaggio, che tuttavia sono bastati ai nostri avversari
per aggiudicarsi i due punti in palio. La partita è stata molto intensa e
giocata al limite del fallo; ora dobbiamo soltanto recuperare le
energie e concentrarci sullo scontro cruciale che ci aspetta domenica
prossima, con il Porto Sant’Elpidio al Palasassi.”

La partita tra
Campli e Matera ha registrato i seguenti punteggi progressivi: 20 a 20
dopo il primo quarto, 37 a 33, dopo il secondo, 56 a 58 dopo il terzo e
76 a 76 alla fine del quarto tempo; infine, 88 a 83 dopo un over time.
Oltre a Migliori, top scorer dell’incontro, hanno chiuso l’incontro in
doppia cifra anche Ochoa con 17 punti e con 10 punti Ravazzani, in
doppia doppia con 15 rimbalzi; 10 assist, infine, per Dimarco.

Il
calendario della giornata ha visto tre partite in tutto concludersi
all’overtime: infatti, oltre alla sfida tra Campli e Matera, c’è stato
bisogno di un tempo supplementare perché Bisceglie vincesse a Porto
Sant’Elpidio (71-73) e Senigallia a Perugia (81-90). Gli altri incontri
sono terminati con le affermazioni di Cerignola su Civitanova Marche
(66-64), di Pescara su Fabriano (80-57), di Nardò su Giulianova (69-77).
Hanno perso in casa Ortona con Teramo (69-86) e la capolista San Severo
con la seconda Recanati (58-68).

Al termine della penultima
giornata di campionato, la classifica vede San Severo al comando con 50
punti, seguita da Recanati (42), Bisceglie (40), Pescara (36) e
Senigallia (34).Queste prime cinque squadre si sono già qualificate per i
playoff. Segue un gruppo di altre cinque squadre, tutte a 30 punti:
Civitanova Marche, Campli, Porto Sant’Elpidio, Teramo e Matera: da
questo quintetto usciranno i nomi delle formazioni che occuperanno gli
ultimi tre posti disponibili per i playoff – tutto dipende dai risultati
dell’ultima giornata, che prevede peraltro le sfide dirette tra Olimpia
Matera e Porto Sant’Elpidio, e tra Teramo e Campli. A quattro punti di
distanza (26) ci sono Giulianova e Nardò, quindi Cerignola (20),
Fabriano (18), Perugia (12) e, tuttora in zona retrocessione, Ortona con
10 punti.