Olimpia Matera vince e va ai Playoff

Di
fronte al suo pubblico la squadra sconfigge Porto Sant’Elpidio (84-81) e
si porta al sesto posto nella classifica finale del girone C: ora se la
vedrà nei quarti del Tabellone 4 con Cassino, al meglio delle tre
partite, con inizio nella cittadina laziale domenica prossima.

Un Palasassi in visibilio ha accolto, domenica 22 aprile 2018, la
bellissima vittoria – per 84 a 81 – dell’Olimpia Matera con Porto
Sant’Elpidio, in una partita condotta dal primo minuto dai materani che
hanno avuto la tenacia di rintuzzare gli innumerevoli ritorni di fiamma
dei marchigiani, credendo fino alla fine in un’affermazione che ha
prodotto la qualificazione ai Playoff. Dopo l’ultimo successo, l’Olimpia
si è sistemata al sesto posto nella classifica finale del Girone C di
Serie B “Old Wild West” del Campionato Nazionale di Pallacanestro
2017/2018. Ora che i biancoazzurri finalmente hanno colto, nell’ultima
giornata possibile, l’opportunità di staccare un biglietto per i
playoff, si profila all’orizzonte una sfida a eliminazione diretta, al
meglio delle tre partite, con il Cassino, formazione laziale che ha
concluso il campionato al terzo posto del girone D di Serie B.

Ma
torniamo alla sfida con i marchigiani, che insieme a Matera
condividevano l’ambizione di qualificarsi ai playoff, attraverso il
racconto del coach dell’Olimpia, Giovanni Putignano: “Conoscevamo le
caratteristiche di Porto Sant’Elpidio, sapevamo che ci avrebbe costretto
a fare gli straordinari, e poi in questa occasione sono stati anche
bravi più del solito nei tiri da tre punti”. Occorre specificare che il
Porto Sant’Elpidio è riuscito a conseguire un corto vantaggio sui
padroni di casa soltanto con il primo canestro della partita, un tiro da
tre punti di Cernivani; subito dopo, contrariamente a quanto accaduto
in passato, gli uomini dell’Olimpia hanno intrapreso una convinta
progressione – con relativo controllo dei margini di vantaggio – e,
nonostante i marchigiani si siano più volte riavvicinati in un
estenuante confronto punto a punto (addirittura a -1 a un minuto e sette
secondi dal termine della partita, i locali hanno mantenuto la calma,
riuscendo a tenersi sempre avanti e a concludere il match, osannati da
un pubblico che non ha mai mancato di sostenere capitan Ochoa e
compagni.

Le frazioni di gioco sono terminate con i parziali di
27 a 21 (I quarto), 19 a 22 (II), 18 a 15 (III) e 20 a 23 (IV). In
doppia cifra Franco Migliori, con 25 punti, Leonardo Battistini (19),
Ignacio Ochoa (16) e Nicolò Ravazzani (12, in doppia doppia con 15
rimbalzi). Anche in quest’occasione, Matìas Di Marco ha concluso la
partita in doppia cifra con 11 assist. Ma tutto l’organico dell’Olimpia è
stato perfetto, anche le giocate di Terenzi, Cozzoli, Varaschin e
Pasqualini hanno garantito fluidità alle manovre, in attacco e in
difesa, contribuendo alla lusinghiera affermazione finale. E’ ancora il
coach Putignano a parlare: “Devo dare merito alla società a tutti coloro
che hanno contribuito affinché si giungesse a questo risultato, dopo un
inizio di campionato molto faticoso. Ma, specie nel girone di ritorno,
il crescendo c’è sempre stato. Ora dobbiamo continuare, abbiamo la
capacità di giocare le partite dei playoff in casa ma anche fuori casa,
lo abbiamo sempre dimostrato, tranne alcuni episodi. Nella settimana
scorsa c’era la voglia di raggiungere un risultato importante; chiedo
ora a tutti, pubblico compreso, di alimentare il nuovo desiderio di
conseguire un risultato più ambizioso”.

Con 32 punti in tutto e
il sesto posto in classifica, l’Olimpia Matera è dunque nei playoff,
insieme a San Severo (52), Recanati (44), Bisceglie (42), Pescara (38),
Senigallia (34), Campli (32) e Civitanova Marche (30). Queste otto
squadre del girone C incroceranno i loro destini, in ordine inverso, con
le prime otto del girone D: Scauri (30), Luiss Roma e Stella Azzurra
Roma (38), Valmontone (40), Salerno (44), Cassino (46), Palestrina (48) e
Barcellona (50). Sarà pertanto il Cassino il prossimo avversario dei
biancoazzurri, nei quarti di finale del tabellone 4, che prevede inoltre
i confronti tra Barcellona e Civitanova Marche, Pescara e Valmontone,
Recanati e Luiss Roma (la vincitrice di quest’ultima sfida incontrerà
quella tra Matera e Cassino nelle semifinali del tabellone). I quarti di
finale avranno luogo con la partita di andata a Cassino domenica 29
aprile prossimo, il ritorno a Matera giovedì 3 maggio, e l’eventuale
spareggio di nuovo a Cassino, domenica 6 maggio 2018.

Infine,
nel girone C, hanno vinto in casa Bisceglie su Cerignola (78-65),
Recanati su Ortona (81-62), Fabriano su Nardò (93-85) e Giulianova su
Perugia (80-67), mentre hanno conseguito una vittoria fuori casa San
Severo a Senigallia (84-88), Pescara a Civitanova Marche (63-73) e
Campli a Teramo (74-85). Per effetto dei predetti risultati, Porto
Sant’Elpidio (30), Teramo (30) e Giulianova (28) concludono qui il loro
percorso stagionale, insieme alla retrocessa Ortona (10); accedono ai
playout Nardò (26), Cerignola (20), Fabriano (20) e Perugia (12).