Comunicato #704: Trasferta a Palermo per l’Olimpia Matera

Domenica prossima i biancoazzurri affronteranno la prima di tre
trasferte nelle quattro partite di novembre. Merletto “Partita
complicata”. Coach Origlio: “Avversario aggressivo da tenere a bada”.

Domenica prossima, 4 novembre, alle ore 18:00, l’Olimpia Matera sarà
ospite al Palamangano del Green Basket Palermo, nella sesta giornata di
andata del girone D di Serie B “Old Wild West”, nel campionato nazionale
di pallacanestro 2018/2019. La squadra materana proviene da quattro
vittorie su cinque partite disputate: un andamento che ha permesso, ai
ragazzi terribili della città dei Sassi, di presidiare con otto punti il
secondo posto in classifica insieme a Caserta, Salerno e Reggio
Calabria, e alle spalle della capolista HSC Roma, tuttora a punteggio
pieno. Diametralmente opposta, è stata finora la tendenza dei siciliani,
reduci da quattro sconfitte, con un’unica vittoria in trasferta su
Battipaglia.

Come d’abitudine, il coach Agostino Origlio introduce i temi del
prossimo incontro: “Dopo le prime cinque partite, inizia una seconda
fase del campionato, caratterizzata da un mese particolare, novembre, in
cui dovremo disputare tre partite fuori casa su quattro  – nell’ordine:
Palermo, Napoli al Palasassi, Battipaglia e Capo d’Orlando. Il tour de
force comincia nel capoluogo siciliano, con una trasferta insidiosa per
la distanza e per gli aspetti organizzativi correlati; a Palermo
troveremo una squadra ferita, che non sta attraversando un grande
momento. Il cambio di allenatore ha già dimostrato di sortire effetti
positivi, che si sono visti durante la partita con Reggio Calabria;
questo è un aspetto che inciderà molto nella voglia di riscatto, una
reazione è normale e tutti sono portati a dare di più”.

Aggiunge il play Daniele Merletto: “Ho giocato a Palermo tre stagioni
fa, ricordo la Green Basket come una società sportiva che ha sempre
creato roster con l’ambizione di crescere, per cui farà di tutto per
restare in questa serie – nonostante la classifica, almeno per il
momento, non le renda giustizia. Non avendo mai vinto in casa, domenica i
nostri avversari cercheranno in tutti i modi di invertire la tendenza,
anche in conseguenza dell’ingaggio del nuovo allenatore, Priulla: per
tutte queste ragioni prevedo che ci cimenteremo con una partita
complicata.”

Riprende Origlio: “Tecnicamente, il roster avversario ha gerarchie
precise negli esterni, specialmente in Svoboda e Venturelli che sono i
due leader offensivi con un maggior numero di punti nelle mani. I
fratelli Andrea e Giuseppe Lombardo rappresentano l’anima della squadra e
di certo danno un importante contributo in termini di temperamento. Dal
canto nostro, proveniamo da questa serie positiva, la vittoria di
domenica scorsa ci dà ritmo e ci permette di affrontare col piglio
giusto il prossimo impegno: dovremo tenere a bada un avversario
sicuramente aggressivo, stando attenti a non uscire mai dalla partita, e
pronti a colpire laddove si evidenzino momenti di debolezza”. La
partita di Palermo sarà arbitrata da Adriano Fiore di Scafati (SA) e
Marcello Manco di San Giorgio a Cremano (NA).

Il calendario della sesta giornata prevede inoltre i confronti tra Luiss
Roma e Valmontone, Battipaglia e Scauri, Caserta e Pozzuoli, Reggio
Calabria e Catania, Napoli e Capo d’Orlando, Salerno e HSC Roma,
Palestrina e IUL Roma.