Comunicato #726: Olimpia Matera, ardua trasferta in programma a Reggio Calabria

La
prima di ritorno propone la sfida al PalaCalafiore. All’andata vinsero i
materani di due punti. Coach Origlio: “avversari solidi e talentuosi”.

Non si ferma il campionato nazionale di pallacanestro di Serie B “Old
Wild West” – girone D, che nella serata dell’Epifania ha concluso la sua
fase di andata e pertanto proporrà, a partire da questo fine settimana,
la nuova serie di quindici incontri di ritorno fino al termine della
regular season. Domenica prossima, 13 gennaio 2018, con inizio alle
20.00, il PalaCalafiore ospiterà la sfida tra Viola Reggio Calabria e
Olimpia Matera: all’andata, i materani vinsero di stretta misura – 60 a
58 il punteggio finale – marcando la linea ideale dell’imbattibilità del
Palasassi, che dura tuttora.

La squadra calabrese, una delle
formazioni storiche del panorama cestistico nazionale, ha avuto finora
un rendimento del tutto speculare rispetto all’Olimpia: infatti ha perso
con le stesse antagoniste che hanno superato i materani nell’andata
(Caserta, Salerno e Capo d’Orlando) – e i cinque punti di differenza con
i biancoazzurri, che in classifica la pongono al quarto posto a quota
19, proprio alle spalle dell’Olimpia (terza con 24 lunghezze), sono
conseguenza dello scontro diretto della prima giornata e di una
penalizzazione di tre punti subita dalla Viola fuori dal parquet.

“Quella
con Reggio Calabria è una partita di alto livello.” – conferma il coach
Agostino Origlio nella consueta presentazione del match – “Rispetto
alla sfida del 7 ottobre, le nostre squadre sono molto cresciute nel
gioco, e ancor di più nei risultati, che sono stati lusinghieri per
entrambe. Sarà uno scontro diretto importante per i playoff; è
perentorio, da parte nostra, puntare alla vittoria, considerato che lo
scarto dell’andata è stato davvero irrisorio. Questo aspetto sarà
importante in tutte le partite del ritorno, atteso che il campionato ha
dimostrato di essere molto equilibrato tra le formazioni che vi prendono
parte.”

Continua l’allenatore dell’Olimpia: “Giocheremo in uno
dei templi del basket italiano, importante e glorioso, popolato da un
pubblico di sostenitori assiduo e numeroso, e questa sarà un’ulteriore
barriera da considerare. Dal punto di vista del gioco, la squadra
reggina propone tanto giocatori solidi sotto canestro – come Paesano e
Fall – quanto ragazzi talentuosi, dello spessore di Fallucca, Carnovali e
Nobile; è costruita per puntare in alto, per cui dovremo stare sempre
dentro la partita, senza mai fermare il nostro ritmo e sfruttando
appieno i vantaggi che riusciremo a originare”. Il match sarà arbitrato
da Stefano Bonetti di Ferrara e Lorenzo Bianchi di Rimini.

Il
resto del calendario della sedicesima giornata propone gli anticipi del
12 gennaio tra Iul Roma e Pozzuoli (18:00) e tra Catania e Capo
d’Orlando (18:30). Il giorno successivo, tutte alle 18:00, sono in
programma la supersfida tra la prima in classifica, Caserta, e la
seconda, Salerno – separate da soli due punti, e le dispute tra Napoli e
Luiss Roma, Valmontone e HSC Roma, Battipaglia e Palestrina, Scauri e
Palermo.