Comunicato #738: Olimpia Matera ospita Palermo e difende il secondo posto in classifica

A
dieci partite dal termine del campionato di B, i materani devono
salvaguardare la piazza d’onore, condivisa con Salerno e Palestrina a
quota trenta punti. La squadra siciliana occupa il primo posto della
zona playout, con dodici lunghezze. Coach Origlio: “Massimo impegno fino
alla fine del torneo per non vanificare le ottime cose fatte finora”. 

Ritorna al Palasassi il basket di Serie B “Old Wild West”: domenica
prossima, 10 febbraio 2019, alle ore 18.00, l’Olimpia Matera affronterà
al Palasassi il Green Basket Palermo, nel ventunesimo appuntamento su
trenta – sesta giornata di ritorno – del girone D. Il 4 novembre scorso,
nel match di andata, vinsero in trasferta i materani con il punteggio
di 78 a 72.

La squadra di casa occupa il secondo posto in
classifica con trenta punti, alle spalle di Caserta (36) e insieme a
Salerno e Palestrina. Il resto della zona playoff è occupato da Reggio
Calabria (27), Luiss Roma (26), HSC Roma (24) e Napoli (22), con una
partita ancora da recuperare per Luiss e Napoli. I punti fin qui
capitalizzati dai biancoazzurri provengono da quindici vittorie e cinque
sconfitte nei primi due terzi del campionato 2018/2019. Viceversa,
Palermo è al primo posto della zona playout a 12 punti, frutto di sei
vittorie e di 14 sconfitte.

Il coach dell’Olimpia, Agostino
Origlio, descrive di seguito i prossimi avversari della sua squadra:
“Palermo sta facendo di tutto per tirarsi fuori dalla zona playout in
cui si trova ora, nonostante abbia seminato, per qualità di gioco, molto
di più di quanto non abbia raccolto, eppure lottando in tutti gli
incontri fino all’ultimo istante. Le dieci partite residue della regular
season rappresentano l’ultima possibilità di risalire la china, con la
zona neutra più sopra di quattro punti, per cui è certo che domenica
affronteremo un’avversaria determinata nel recupero di una posizione più
confacente alle risorse a disposizione. Il roster può contare su
quattro giocatori del quintetto con punti medi nelle mani in doppia
cifra; recentemente è avvenuto l’avvicendamento di Venturelli con
Peroni, proveniente da Orzinuovi, sempre in B. Tra i componenti della
squadra di maggior rilievo, figurano Caronna, un centro da 208
centimetri, la guardia d’esperienza Svoboda, vincitore di tanti
campionati di B, e il capitano Giuseppe Lombardo, rientrato recentemente
a completare una formazione profonda nelle rotazioni, dotata di almeno
nove uomini che giocano correntemente una quantità di minuti
importanti”. Il match sarà arbitrato da Pietro Rodia di Avellino e
Marcello Manco di San Giorgio a Cremano (NA).

Continua
l’allenatore: “In questo momento del campionato, quando mancano dieci
giornate al termine, è diventato tutto più impegnativo per i concorrenti
del torneo: c’è bisogno di maggiore concentrazione in ogni sfida, per
evitare di commettere errori sempre possibili, a cui sarebbe difficile
porre rimedio nelle giornate residue. Nessun pronostico è più certo, chi
sta indietro è consapevole di dover spendere il massimo di energie per
recuperare posizioni preziose, chi sta davanti deve difendere il
vantaggio già acquisito, rintuzzando sistematicamente ogni tentativo di
rimonta; con questa logica, ho chiesto ai ragazzi d’impegnarsi
alacremente, considerando ogni partita determinante, anche per non
vanificare le ottime cose che siamo riusciti a fare finora, con tanta
fatica”.

La ventunesima giornata del torneo prevede quattro
anticipi, sabato 9 febbraio, tra HSC Roma e Salerno, IUL Roma e
Palestrina, Catania e Reggio Calabria, Pozzuoli e Caserta. Il giorno
dopo, in contemporanea con la partita al Palasassi, si disputeranno gli
incontri tra Scauri e Battipaglia, Valmontone e Luiss Roma, Capo
d’Orlando e Napoli.

In classifica, la zona neutra è occupata da
Scauri (20), Capo d’Orlando (18) e Iul Roma (16). In zona Playoff, alle
spalle di Palermo sono presenti Valmontone (10), Pozzuoli (8) e Catania
(6). In zona retrocessione, Battipaglia, ancora ferma a quota zero.