Comunicato #750: Domenica pomeriggio l’Olimpia Matera contro HSC Roma al Palasassi

Le
squadre occupano la zona che permette l’accesso ai Playoff, ed entrambe
sono a caccia di punti: i materani per continuare a presidiare la parte
alta di classifica, i romani per ottenere la certezza di parteciparvi.
Coach Origlio: “Avversari imprevedibili”.

Domenica prossima, 24 marzo 2019, con inizio alle ore
18.00, l’Olimpia Matera affronterà al Palasassi l’HSC Roma,
nell’incontro di pallacanestro valido per la ventiseiesima giornata su
trenta – undicesima di ritorno – del campionato nazionale di Serie B
“Old Wild West” – Girone D. Il match dell’andata venne vinto dai lucani
nella capitale, con il punteggio di 66-75.

A cinque giornate dal
termine della stagione regolare, l’Olimpia occupa la quarta posizione in
classifica con 36 punti, avendo vinto diciotto volte e rimediato sette
sconfitte, di cui l’ultima sabato scorso in casa di Pozzuoli, ed è già
qualificata per i Playoff. Meglio dei materani hanno fatto Caserta, che
conduce il girone con 44 punti, Palestrina (40) e Salerno (38). Con 30
punti, la squadra romana ricopre invece l’ottava posizione in classifica
– l’ultima della zona Playoff, e ambisce tuttora a guadagnare la
certezza per partecipare alla fase successiva; tra le due contendenti di
domenica si collocano Reggio Calabria (33), Luiss Roma e Napoli (32),
mentre la zona neutra di classifica è a sei lunghezze da HSC, con IUL
Roma e Scauri a 22 punti.

Agostino Origlio, coach
dell’Olimpia, fornisce la sua analisi dei prossimi avversari:
“Affrontiamo una squadra che c’impone di alzare molto il livello
dell’attenzione: un gruppo giovane, atletico, che non dà punti di
riferimento. In tutto il campionato ha vinto otto trasferte di cui
quattro nelle ultime cinque partite fuori casa (con l’unica sconfitta,
di quattro punti, in casa della capolista Caserta). È una formazione che
dall’imprevedibilità, dall’atletismo, e dal “corri e tira” combina un
mix micidiale capace di mettere chiunque in difficoltà; merito anche
della giovane età e della spensieratezza. In situazione di campo aperto
non è facile trovare gli accoppiamenti giusti; bisogna controllare il
nostro gioco, limitando le palle perse per evitare che si trasformino in
ghiotte occasioni per i nostri avversari – che del contropiede fanno la
loro arma migliore. E’ la squadra rivelazione, nessuno degli addetti ai
lavori immaginava a inizio campionato che potesse raggiungere risultati
così convincenti”. L’incontro sarà arbitrato da Fabio Bonotto di
Ravenna e Daniele Sidoli di Vezzano sul Crostolo (RE).

Conclude
il coach: “Quella di domenica sarà una delle due ultime partite di
regular season che giocheremo al Palasassi; desideriamo davvero che il
nostro pubblico ci dia manforte e aspiri insieme a noi a conquistare
questi due punti così influenti per il nostro cammino”. Considerando che
nelle prossime giornate, la formazione di Matera incontrerà – nell’arco
di dieci giorni – altre tre formazioni della zona alta di classifica
(in trasferta Palestrina il 7/4 e Luiss Roma il 17/4, in casa Caserta il
14/4; completa il calendario l’ultima giornata a Scauri, il 20/4),
appare evidente che i biancoazzurri dovranno perseverare col fine di
accumulare più punti possibili, onde assicurarsi la migliore posizione
per i Playoff. La regola di questa seconda fase – che inizierà  al
termine del campionato – prevede, tra l’altro, che nei quarti di finale
le prime quattro squadre del girone D incrocino le seconde quattro del
girone C, “al meglio delle tre gare con formato casa-fuori-casa”; un
vantaggio significativo, di cui tutte le formazioni in gara vorrebbero
dotarsi al termine delle trenta partite di campionato.

Sugli
altri campi del girone, sono in programma tre anticipi: questa sera, la
sfida tra Reggio Calabria e Capo d’Orlando; sabato pomeriggio, gli
incontri tra IUL Roma e Caserta, e tra Pozzuoli e Catania. Domenica,
invece, in contemporanea con il match del Palasassi, completeranno il
calendario i confronti tra Palestrina e Luiss Roma, Salerno e Scauri,
Battipaglia e Valmontone, Palermo e Napoli.