Comunicato #760: Olimpia Matera supera Luiss Roma e blinda il quarto posto in classifica

Il recupero della ventisettesima giornata finisce 66 a 76. A
una gara dal termine della regular season, la squadra di coach Origlio
si assicura matematicamente la quarta posizione, alle spalle di Caserta,
Palestrina e Salerno. Bisognerà attendere sabato sera per sapere chi,
tra Bisceglie, Fabriano e Pescara, sarà la prima avversaria dei materani
nei quarti di finale Play Off. Nell’ultima giornata l’Olimpia sarà
ospite di Scauri.

Non sarebbe potuto andar meglio il turno infrasettimanale di mercoledì,
17 aprile 2019: l’Olimpia Matera ha superato, infatti, in trasferta la
Luiss Roma con il punteggio di 66 a 76. La partita era valida per il
recupero della ventisettesima giornata del Campionato Nazionale di
Pallacanestro – Serie B “Old Wild West” – Girone D, e rappresentava la
seconda delle tre chance, per i biancoazzurri, di mettere al riparo la
quarta posizione in classifica da possibili incursioni dal basso, e così
è stato – dopo la sconfitta di domenica al Palasassi con la capolista
Caserta. Occorre precisare che, in tutto il torneo, l’Olimpia ha sempre
occupato le prime posizioni, per cui era legittimo, per i giocatori
materani, puntare a un ranking finale in linea con l’encomiabile
condotta fin qui tenuta. Con quaranta punti guadagnati in ventinove
partite (pari al 69% di vittorie), adesso la compagine della città dei
Sassi si è collocata stabilmente
nella zona Play Off

della classifica alle spalle di Caserta (52), Palestrina (48) e Salerno
(48), e precede Reggio Calabria (37), Luiss Roma e Napoli (34) e HSC
Roma (32).

Il coach Agostino Origlio conferma la sua
soddisfazione: “Siamo molto contenti di questo risultato, che oltre alla
vittoria ci garantisce una posizione in classifica di privilegio, il
quarto posto; siamo stati per tutto l’anno nelle posizioni alte e
volevamo consolidare questo livello. Sappiamo che la stagione regolare è
agli sgoccioli e vogliamo raggiungere i Play Off nella migliore
condizione mentale,  attenti – come saremo – a quanto questo secondo
campionato ci può regalare.”

La partita del Pala Luiss, che
presentava alla vigilia non poche insidie, si è sviluppata – nei primi
tre quarti – lungo un confronto punto a punto piuttosto fluido, nel
quale le contendenti si alternavano al comando e sistematicamente
neutralizzavano i reciproci tentativi di allungo: i tre parziali si sono
conclusi con il punteggio di 16 a 16 (Q1), 20 a 19 (Q2) e 18 a 23 (Q3),
con un vantaggio massimo di sette punti a favore di Matera nel terzo
tempo. E’ nell’ultimo quarto, partendo da un margine risicato di quattro
punti (54 a 48), che l’Olimpia ha sferrato il colpo finale con fredda
determinazione, lasciandosi alle spalle una caparbia avversaria che,
tuttavia, nulla ha potuto di fronte alla fuga finale degli ospiti: +14 a
due minuti dalla fine, e controllo totale fino al termine del match,
conclusosi per 66 a 76.

Racconta l’allenatore: “È stato un
impegno difficile, contro una squadra che ambiva anch’essa al quarto
posto: conoscevamo le difficoltà, soprattutto in trasferta e dopo le
ultime prestazioni fuori casa infruttifere; del resto su questo campo
hanno perso le due squadre più forti, Salerno e Caserta. Un plauso
meritano i nostri ragazzi  per esser stati sempre dentro la partita; è
stata una gara brutta dal punto di vista dello spettacolo, ma sapevamo
che dovevamo essere attenti e cinici e ci siamo riusciti. La
concentrazione e la voglia di vincere sono stati due fattori importanti,
e siamo stati contenti di portare un risultato di prestigio a Matera”.

Tra i materani, in doppia cifra Pasquale Battaglia (16 punti), Andrea Iannilli ed Enzo Cena (15).
Le percentuali di realizzo riferiscono che i tiri da tre punti hanno
prodotto un buon 42% di successo (10 su 24), i tiri dall’area il  57%
(10 su 24) e il 60% per i 6 tiri liberi su 10, al termine di una partita
complessivamente corretta su entrambi i fronti (19 falli commessi e 15
subiti dalla formazione materana).

L’ultima partita di campionato (trentesima giornata – quindicesima di
ritorno) è in programma sabato 20 aprile 2019 alle 20:30 al PalaBorrelli
di Scauri; arbitreranno Vito Castellano di Legnano e Michel Bavera di Desio.

Conclude Origlio: “Ora abbiamo l’ultimo impegno di campionato a
Scauri, i due punti conteranno poco perché non potremmo migliorare la
posizione in classifica che abbiamo conquistato oggi definitivamente.
Sarà una partita ravvicinata, la terza nel giro di sei giorni, e dovremo
riuscire a gestire le nostre risorse mentali e fisiche, che nelle due
gare precedenti sono state consumate oltremodo. Naturalmente, arrivare a
questa partita con un risultato già acquisito ci permetterà di
presentarci meglio ai Play Off, dove ci attendono scontri decisamente
più complicati. Andremo a Scauri per provare a migliorare le nostre
cose, poi ci tufferemo con tutte le forze nella post season, dopo che
sabato sera avremo appreso il nome dei nostri prossimi avversari”.

Con
il quarto posto l’Olimpia Matera avrà diritto a disputare al Palasassi
la prima partita (e l’eventuale spareggio) dei quarti di finale dei Play
Off; inoltre, il buon piazzamento potrebbe rivelarsi utile anche nel
prosieguo del mini torneo, poiché la regola prevede che sia sempre la
squadra con la migliore posizione nella regular season ad ottenere il
vantaggio del fattore campo. Recita, infatti, il regolamento: “ I
quarti di finale si disputeranno al meglio delle tre gare, con il
seguente calendario: gara 1 ed eventuale gara 3 si disputeranno in casa
della squadra che ha ottenuto la migliore classifica al termine della
fase di qualificazione. Le semifinali e la finale si disputeranno al
meglio delle cinque gare, con il seguente calendario: gara 1, gara 2 ed
eventuale gara 5 si disputeranno in casa della squadra che ha ottenuto
la migliore classifica al termine della fase di qualificazione. Gli
accoppiamenti verranno determinati incrociando le posizioni in
classifica delle prime 8 classificate del girone A con le prime 8
classificate del girone B e le prime 8 classificate del girone C con le
prime 8 classificate del girone D
”.

Dunque la formazione
lucana dovrà confrontarsi con la quinta classificata del girone C che, a
una giornata dal termine, propone in sequenza – tutte a 36 punti –
Bisceglie (terza), Fabriano (quarta) e Pescara (quinta) – l’ordine
deriva dai risultati e dalla differenza punti conseguiti negli scontri
diretti. Nell’ultima giornata, che tutte le squadre di Serie B
giocheranno la sera della vigilia di Pasqua, Pescara e Bisceglie si
affronteranno in uno scontro diretto, mentre Fabriano ospiterà Teramo.
Con questa combinazione variegata di possibili risultati, soltanto i
verdetti finali delle due partite riusciranno a stabilire con certezza
chi sarà la prossima ospite al Palasassi di Matera.

Oltre al
match tra Scauri e Olimpia, gli altri sette appuntamenti di sabato sera
del girone D prevedono i confronti tra Palestrina e HSC Roma, IUL Roma e
Valmontone, Battipaglia e Capo D’Orlando, Reggio Calabria e Luiss Roma,
Caserta e Palermo, Pozzuoli e Salerno, Catania e Napoli.