Comunicato #766: Olimpia Matera batte Bisceglie al Palasassi e vola alle semifinali Play Off

Superati
i pugliesi in gara tre per 81 a 70, dopo una vittoria per parte nei
primi due turni. Palasassi pieno e esultante. Domenica prossima i
materani affronteranno in trasferta San Severo. 

Nella serata di domenica, 5 maggio 2019, al Palasassi di Matera
l’Olimpia Basket ha sconfitto i Lions Bisceglie con il punteggio di 81 a
70, al termine dell’ultima delle tre gare dei quarti di finale Play Off
(Serie B “Old Wild West”), e ha conquistato il diritto di giocare la
fase semifinale con San Severo – che ha superato in due turni HSC Roma.

La
struttura di Viale delle Nazioni Unite, gremita e festante come nelle
migliori occasioni, con una porzione dedicata al numeroso pubblico di
sostenitori provenienti dalla Puglia, ha offerto una cornice
strabiliante a una partita serrata, affrontata a viso aperto e senza
indugi da entrambe le formazioni: da una parte Bisceglie, contrariata
dalla sconfitta di misura di domenica scorsa al Palasassi – lunga la
coda polemica di recriminazioni – ed esaltata dal pareggio
infrasettimanale di gara due; dall’altra Matera, a suo agio nel fortino
delle mille sfide, forse scossa ma non scalfita dal disagio che l’esito
della gara di mercoledì scorso, pur plausibile in una logica di turno in
tre gare, aveva cagionato. Piuttosto – in nome dell’amicizia e dello
spirito di squadra più volte evocato – ciò che in altri ambienti avrebbe
rischiato pericolosamente di distruggere, in questo caso ha permesso di
fondare un successo inequivocabile e definitivo; dimostrando che,
sovente, i fatti sono la migliore risposta alle parole.

Daniele Merletto
è stato uno dei mattatori dell’incontro. Racconta: “ È stata una
partita nervosa, gli avversari ci hanno messo in difficoltà nelle tre
gare, ma l’importante oggi era vincere e dare soddisfazione al nostro
pubblico. Ora faremo di tutto per continuare a vincere, ricarichiamo le
energie e attendiamo le indicazioni del coach per affrontare il prossimo
avversario”.

Si immaginava che lo spareggio sarebbe stato
caratterizzato da un confronto punto a punto, e infatti così è stato. Le
due formazioni, entrambe eccellenti in difesa, hanno dimostrato un
controllo metodico e coerente con la posta in palio. Nessuno voleva
concedere all’avversario il benché minimo vantaggio, per cui le panchine
hanno incessantemente fornito i cambi a ritmo serrato, pur di mantenere
alta l’attenzione dei quintetti durante tutti i quaranta minuti di
gioco effettivo.

Nel primo quarto, l’Olimpia appare subito a
fuoco e tonica; nonostante un parziale negativo – l’unico dell’intero
match, 8 a 11 al minuto 3:50 – chiude in vantaggio la frazione per 19 a
15. Nel secondo periodo, Bisceglie prova con ogni mezzo a molestare i
locali, ma il confronto sui dieci minuti si chiude in perfetta parità:
17 a 17, con il punteggio progressivo sul 36 a 31. Si rientra dalla
pausa lunga, ancora l’Olimpia cerca la strada della fuga ma Bisceglie si
riavvicina pericolosamente; tuttavia, ad ogni tentativo di pareggiare i
conti, Matera sbatte la porta in faccia all’inseguitrice e riparte
spavalda con l’allungo: 18 a 16 i punti segnati, sette lunghezze di
vantaggio sul punteggio progressivo (54 a 47). Quarta frazione: sui
pochi punti di vantaggio che la separa dal pericolo di una rimonta,
Matera costruisce una diga insormontabile, e macina secondi, fatica e
sudore, spingendo sull’acceleratore nonostante il carburante della
lucidità inizi a scarseggiare per entrambe, e aumentino le palle perse.
Bisceglie ci prova un’ultima volta ma poi, sempre più demoralizzata,
inizia a metabolizzare la logica della resa, e conclude inesorabilmente
frazione, partita e campionato (27 a 22 i punti del periodo): fine dei
giochi, 2 a 1 in tre gare ed è Matera, la formazione che giocherà le
semifinali dei Play Off.

È visibilmente emozionato, a fine gara, il coach dei materani, Agostino Origlio:
“Sono contento per lo straordinario risultato, faccio i complimenti
alla mia squadra e a tutto lo staff tecnico. Sono orgoglioso per una
vittoria di prestigio, lo considero il premio della stagione regolare;
probabilmente sono stato troppo prudente commentando il nostro percorso,
oggi posso dire senza indugio che aver raggiunto il quarto posto con
ventuno vittorie e superato i quarti dei play off corrispondono ad un
esito eccezionale. I ragazzi hanno dimostrato una incredibile
abnegazione a partire dal 20 agosto 2018, la data in cui abbiamo
iniziato quest’avventura. Siamo fieri di aver portato Matera a questo
livello”.

La torre dell’Olimpia, Andrea Iannilli, ha concluso il match in doppia doppia: top scorer insieme a Daniele Merletto con
18 punti, ha altresì inanellato undici rimbalzi; più volte punzecchiato
– perché temuto – dai tifosi avversari, ha sfoderato tenacia e volontà
da vendere, incitando con esperienza i suoi compagni ad affrontare le
difficoltà e ad osare sempre di più. Gli altri giocatori in doppia cifra
sono Enzo Cena (14) e Pasquale Battaglia (12 e due triple).In ogni caso, meritano di essere ricordati anche i nove punti di Maurizio Del Testa, le due triple pesantissime di Renato Buono e i quattro punti di Giacomo Sereni. Su questi sette nomi Agostino Origlio ha
puntato tutte le chance del confronto, tessendo una fitta trama di
cambi che hanno corroborato le energie, rinviando lo sfinimento.  

È
ancora il coach a parlare: “Complimenti ai nostri avversari che hanno
dato tutto sul campo, un po’ meno ai loro dirigenti, ai quali rispondo
che non accetto alcun insegnamento di etica professionale: in questo
mestiere ho avuto tanti maestri, oltre ai miei familiari, che mi hanno
fornito le nozioni fondamentali di comportamento e serietà, ciò mi basta
e illumina il mio percorso per il futuro. Per ora ci godiamo questo
momento e vogliamo amplificarne gli effetti condividendolo con coloro
che, come noi – e sono sempre più numerosi – tengono a questa squadra e
alle sue straordinarie gesta”.

Dal punto di vista delle
realizzazioni, l’Olimpia ha concluso la gara con 22 tiri dall’area su 37
(pari al 59%), 6 tiri da tre punti su 18 (33%) e 19 punti dalla lunetta
su 23 (83%); la rispettiva incidenza sullo score totale è stata,
nell’ordine, del 54, 22 e 23%. Pressoché analogo il bilancio di falli
commesso e subiti (26/24).

Al termine della gara, pervengono anche le dichiarazioni del vice presidente dell’Olimpia, Rocco Sassone,
che dice: “Prestazione maiuscola che ha dipanato qualsiasi dubbio e
perplessità. Complimenti ai ragazzi per averci mostrato un gioco
adeguato alla posta in gioco sia in attacco che in difesa contro un
avversario coriaceo che non ha mai concesso nulla. Grazie anche al
pubblico presente che ha riempito gli spalti del Palasassi e che mai
come stasera è stato il sesto uomo per l’Olimpia. Ora contro il San
Severo si apre una nuova fase che sono certo affronteremo con serietà e
determinazione”.

La fase delle semifinali si giocherà al meglio
dei cinque confronti, con le prime due partite a San Severo (domenica
prossima, 12 maggio e martedì 14 maggio), le seconde due al Palasassi
(venerdì 17 maggio e eventualmente domenica 19 maggio) , con potenziale
gara cinque, di nuovo a San Severo, mercoledì 22 maggio 2019. Passerà
alla fase finale dei Play Off la squadra che avrà accumulato tre
vittorie, e affronterà la vincente tra Palestrina e Napoli. Olimpia
Matera, presente!