Comunicato #776: A Matera la settima Giornata Nazionale dell’Ingegneria della Sicurezza

Il tema di quest’anno è dedicato al “Valore
della cultura della sicurezza: obiettivo primario di una società civile.
Azioni ed esperienze a confronto”. I lavori sono in programma il 25
ottobre nell’Auditorium Serra del Sole. L’evento è incluso nella
Settimana della Sicurezza 2019 in programma nella città dei Sassi.

L’Ordine degli Ingegneri della provincia di Matera informa che – venerdì
prossimo, 25 ottobre 2019 – avrà luogo nella città dei Sassi la settima
Giornata Nazionale dell’Ingegneria della Sicurezza (Auditorium Serra
del Sole, ore 09:00), organizzata insieme al Consiglio Nazionale degli
Ingegneri e al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. “Il valore della
cultura della sicurezza: obiettivo primario di una società civile.
Azioni ed esperienze a confronto”: è questo il tema dell’evento, che lo
scorso 11 ottobre è stato insignito della Medaglia del Presidente della
Repubblica e vanta inoltre il patrocinio dei Ministeri dell’Istruzione,
Università e Ricerca, dell’Interno, della Salute, del Lavoro e Politiche
Sociali, nonché dell’Inail – Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni
sul Lavoro.

“Ancora una volta, Matera è chiamata a rappresentare il centro
d’interesse di un evento nazionale degli ingegneri d’Italia.” – commenta
l’ing. Giuseppe Sicolo, presidente dell’Ordine degli
Ingegneri della provincia di Matera – “Infatti, dopo il convegno
nazionale del 14 giugno scorso (“Infrastrutture per la crescita”), il
nostro consiglio nazionale ci ha chiesto di stabilire ancora nella
nostra città il crocevia ideale per il nuovo appuntamento, che prevede
la partecipazione di tanti colleghi provenienti da tutto il Paese –
contemplando, peraltro, il conferimento di crediti formativi. Non solo:
in occasione della settima Giornata Nazionale, il nostro ordine
professionale – insieme al collega Ing. Rocco Luigi Sassone,
che è componente del Gruppo di Lavoro Sicurezza del Consiglio Nazionale
degli Ingegneri ed ha partecipato attivamente all’organizzazione
dell’evento – intende farsi promotore della promulgazione della “Carta
di Matera”, un documento armonico che racchiuda le linee guida e i
principi ispiratori di una vera e propria “cultura della sicurezza sul
lavoro”, capace di orientare il cammino di aziende e professionisti di
varia estrazione a salvaguardia e tutela di un valore morale, etico e
sostenibile di grande importanza. Nell’elenco degli estensori della
“Carta di Matera”, aggiungeremo gli ordini professionali e i loro
componenti che, su base volontaria, avranno concorso alla compilazione e
approvazione del documento.”

La Giornata Nazionale dell’Ingegneria della Sicurezza – che è inclusa
nella Settimana della Sicurezza 2019 promossa dall’Osservatorio
Permanente sulla Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro della provincia
di Matera – sarà aperta dai messaggi di benvenuto del presidente
Giuseppe Sicolo, di Armando Zambrano (Presidente Consiglio Nazionale
Ingegneri), di Salvatore Mulas (Capo del Dipartimento dei Vigili del
Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile), e di Fabio Dattilo
(Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco).

I lavori saranno suddivisi in tre sessioni, rispettivamente dedicate ai
seguenti argomenti: “La normazione europea in materia di sicurezza nei
luoghi di lavoro” (ore 10:00); “Valutare i rischi tra etica, cultura,
sostenibilità e sicurezza” (ore 11:30); “Eventi pubblici e sicurezza:
integrare arte, cultura e vincoli normativi” (ore 15:15). Numerosi gli
interventi: una ventina di relazioni, distribuite nelle tre tornate e
curate da tecnici provenienti da tutta Italia, ma anche dall’estero: è
il caso di Michel Civès (Brigade de Sapeurs-Pompiers de
Paris – esperto in art protection) che affronterà il caso di Notre Dame
di Parigi in merito alla “gestione del rischio incendio nelle strutture
storiche in materiale ligneo”, e di Andrew Smith –
Responsabile Unità Comunicazione e promozione dell’Agenzia europea per
la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA), che intratterrà i
convenuti sui “progetti sui nuovi rischi emergenti posti dalla
digitalizzazione”.

“Il nostro Ordine partecipa con vero entusiasmo ad iniziative di questa
portata, che offrono un contributo di conoscenza, novità e nuove rotte
sulla strada di una ingegneria sempre più moderna e consapevole.
L’impegno organizzativo non ci preoccupa, se produce il beneficio
concreto che i nostri colleghi, della provincia di Matera e di tutto il
Paese, potranno ricevere grazie alla partecipazione attiva a queste
giornate di approfondimento – dichiara ancora il presidente Sicolo.

Per consultare il corposo programma della Giornata Nazionale
dell’Ingegneria della Sicurezza 2019, è possibile consultare la pagina
internet all’indirizzo tinyurl.com/ingegnerimatera251019; da questo link è, altresì, accessibile la scheda di iscrizione all’evento.