Comunicato Stampa #570: Imparola e I.C. Pascoli per potenziare le competenze matematiche

Approvato
dalla Regione Basilicata il progetto “Tra passato e futuro: alla
scoperta della mia Terra” a sostegno dei Piano dell’offerta formativa
delle istituzioni scolastiche.

image

Matera, 13 ottobre 2016. L’efficace azione combinata tra le agenzie di
formazione locali e le  ottobre istituzioni scolastiche rappresenta la carta
vincente per offrire ai ragazzi del territorio importanti percorsi di
sviluppo. Infatti, lo staff di Imparola, Centro . Logopedico e
Psicopedagogico di Matera e il gruppo di progetto dell’I.C. Pascoli
hanno conseguito un riconoscimento importante: è notizia recente
l’ammissione a finanziamento, da parte della Regione Basilicata, del
progetto “Tra passato e futuro: alla scoperta della mia Terra”,
candidato dall’I.C. Ex Scuola Media “Giovanni Pascoli” di Matera (www.scuolapascolimatera.gov.it)
tra le iniziative di integrazione creatività e innovazione di sostegno
ai Piani dell’offerta formativa delle istituzioni scolastiche.

Imparola (www.imparola.it)
ha contribuito alla redazione dell’Azione 2 del progetto, che prevede
la promozione dello sviluppo delle competenze matematiche, da conseguire
attraverso una serie di moduli, distribuiti lungo un cronoprogramma di
dieci mesi, destinati a fornire ai docenti della scuola le istruzioni
per valutare i discenti e fornire loro nuove capacità correlate alla
materia e che vedrà coinvolti gli alunni dell’I.C dall’Infanzia alla
Secondaria di primo grado. 

Dichiara l’Ing. Imma Bruno, vicepresidente di
Imparola e responsabile del laboratorio didattico dell’Azienda: “abbiamo
collaborato con piacere con il dirigente ed i docenti della scuola
materana, che hanno dimostrato grande flessibilità e una non comune
propensione ad esplorare le nuove frontiere dell’apprendimento. La
sezione progettuale intende introdurre, nelle classi dell’istituto
comprensivo, un allenamento e potenziamento delle abilità aritmetiche e
di calcolo che faccia riferimento a specifici modelli neurocognitivi e
che quindi sia fondato su evidenze scientifiche, con risultati
misurabili dai docenti. Non già, dunque, l’abituale sistema di verifica
dell’apprendimento sulla base delle lezioni impartite, ma un vero e
proprio laboratorio di sviluppo, il cui percorso è sorretto da
un’armatura di moderni programmi di consolidamento delle competenze
logico-matematiche.”
 

“La nostra azienda” – conclude l’Ing. Bruno –
“investe tantissime risorse nell’aggiornamento tecnico-scientifico,
utile per il nostro lavoro di tutti i giorni, e siamo davvero contenti
di poter fornire il nostro concreto supporto a beneficio dei
professionisti dell’istruzione più lungimiranti”. 

Imparola è uno dei Centri convenzionati del Polo Apprendimento, che – secondo la definizione del sito internet  www.poloapprendimento.it
– “sono in grado di
aiutare i bambini con disturbi evolutivi, le loro famiglie e i loro
insegnanti, attraverso l’applicazione di una specifica metodologia,
basata sulla ricerca scientifica più avanzata nell’assessment,
prevenzione, potenziamento e riabilitazione. In ciascun Centro l’équipe
multidisciplinare, composta da professionisti in ambito clinico ed
educativo, opera con la diretta supervisione dei direttori scientifici e
dei consulenti esperti di fama nazionale ed internazionale. Al fine di
verificare la validità degli interventi sono stati individuati dei
criteri per "misurare” quantitativamente il miglioramento nelle diverse
aree oggetto di potenziamento e riabilitazione, miglioramento che deve
essere superiore a quello atteso in seguito all’evoluzione naturale. In
questo modo è possibile dimostrare l’efficacia dell’intervento attuato".