Comunicato Stampa #593: Basket Serie B, Marcello Cozzoli ritorna nell’Olimpia Matera

L’ultima volta nella città dei Sassi nel campionato 2011/2012, l’anno scorso ha giocato in B a Borgosesia, in Piemonte. Grappasonni: “Guardia tiratrice versatile nei ruoli contigui. Ottima persona in campo e nello spogliatoio” 

Una nuova acquisizione si aggiunge al roster Olimpia Matera sin qui
approntato dal direttore sportivo Francesco Martinelli per coach
Giovanni Putignano: è la guardia Marcello Cozzoli, nato il 28/3/1990 a
Brindisi, 190 centimetri di altezza per 78 chilogrammi di peso. Papà
allenatore, mamma giocatrice, non avrebbe potuto dedicarsi ad altri
sport al di fuori della pallacanestro: infatti ha iniziato da bambino
con il minibasket, per poi approdare alle competizioni giovanili, e
quindi accedere al campionato di serie B, che conosce molto bene: il suo
ruolino di marcia conta numerose esperienze a Corato (4 anni), Potenza,
Matera, Palermo (3 anni) e, lo scorso campionato, Borgosesia
(realizzando 269 punti in 27 giornate della regular season, con una
media di 10 punti e 22 minuti giocati a partita).

Si tratta dunque di un gradito ritorno a Matera, dove disputò il
campionato del 2011/2012 insieme a Cristiano Grappasonni, che oggi è il
Team Manager della società sportiva lucana e così introduce il suo ex
compagno di gioco: “Marcello è un ragazzo super, un punto dal quale
ripartire, oltre l’aspetto tecnico, per creare un collettivo forte e
coeso. Giocatore di energia snello e duttile, è un buonissimo tiratore
dotato di fisicità e migliorato negli anni. Seppur inquadrato nel ruolo
congeniale di guardia, può diventare all’occorrenza play o ala piccola,
contribuendo alla migliore organizzazione del gioco di squadra.”

Le impressioni del team manager sono confermate dal diretto
interessato: “il mio gioco è abbastanza veloce e leggero, e mi sono
specializzato nel tiro da tre punti; ho una predilezione per le fasi
offensive del gioco, ma mi sacrifico volentieri per le esigenze del
coach e dei miei compagni. Ho accolto con vero piacere l’invito a
tornare a Matera, città in cui sono stato benissimo, e non vedo l’ora di
dare il mio contributo per formare un gruppo davvero solido e puntare a
risultati lusinghieri.”