Comunicato Stampa #621: Basket Serie B, Olimpia Matera supera agilmente Ortona al Palasassi

100 a 79 il punteggio finale di una partita controllata dal primo
all’ultimo minuto dai materani. Sette giocatori dell’Olimpia in doppia
cifra. Coach Putignano: “Le vittorie aiutano sempre, ora dobbiamo
continuare a lavorare”. Presidente Lorusso: “Ragazzi pronti e
volenterosi”.

Prosegue la serie positiva dell’Olimpia Matera, che nel pomeriggio di
domenica, 19 novembre 2017, ha superato l’Ortona al Palasassi con un
punteggio convincente: 100 a 79. La partita rientrava nel calendario
della nona giornata del girone C di andata, del Campionato Nazionale di
Pallacanestro di Serie B “Old Wild West” 2017/2018. Gli abruzzesi, che
conseguono la quinta sconfitta consecutiva, riescono a tener testa ai
lucani nel solo primo quarto, chiuso con il punteggio di 20 a 18. La
seconda frazione di gioco registra un’accelerazione dilagante dei
materani, che raddoppiano quasi le realizzazioni degli avversari, il
parziale è di 28 a 15. Dopo la pausa lunga, l’Olimpia riparte a spron
battuto, salvo ripiegare sul ritorno di fiamma dell’Ortona, che si
riporta a -10 alla fine del terzo quarto (72 a 62, con un parziale a
favore degli ospiti di 29 a 24). Totale controllo negli ultimi dieci
minuti di gioco da parte dell’Olimpia, che realizza 28 punti contro i 17
degli avversari e conclude la sfida con un totale di 100 punti su 79 di
Ortona.

E’ stata una partita in cui i materani hanno sempre gestito il vantaggio
laboriosamente e con giudizio, il contributo di tutti allo score è
documentato dal punteggio in doppia cifra conseguito da ben cinque
giocatori: Migliori (24), Ravazzani (11, in doppia doppia con 11
rimbalzi), Dimarco (12, in doppia doppia con 13 assist), Ochoa (13),
Battistini (18). Tra gli avversari, buona la prova di Malfatti, Crusca e
Marchetti.

Il coach dell’Olimpia, Giovanni Putignano, elabora la sua analisi
sull’andamento positivo dell’incontro: “La nostra applicazione
quotidiana è sempre importante, ma nel momento in cui tutti danno di
più, il punteggio sale insieme alla difficoltà degli avversari di starci
dietro. Con Ortona siamo sempre stati in controllo, come era già
avvenuto nel match precedente con Cerignola.” Con le ultime due
vittorie, l’Olimpia Matera si lascia ormai alle spalle lo sconveniente
interludio di quattro prestazioni infruttifere dalla quarta alla settima
giornata del campionato, confermando il buon momento e raddoppiando i
punti in classifica, che ora sono otto e la collocano sopra un corposo
gruppo di coda, a sei punti (Nardò, Cerignola, Bisceglie, Perugia,
Ortona e Fabriano). A dieci punti, un altro gruppo formato da
Sant’Elpidio, Senigallia, Pescara, Teramo, Recanati, Civitanova Marche e
Giulianova – che ospiterà i materani domenica prossima, 26 novembre.
Campli occupa la seconda posizione a 12 punti e San Severo conferma una
partenza davvero strepitosa, ancora imbattuta con diciotto punti nei
primi nove incontri del torneo.

Anche il Palasassi ha migliorato
il proprio trend: quella di domenica è stata, infatti, la seconda
partita vinta in casa (insieme a quella con Civitanova Marche), rispetto
alle tre sconfitte casalinghe rimediate con Perugia, Bisceglie e
Teramo. “Anche il pubblico ci ha dato una mano e, nel momento in cui
siamo riusciti a correre di più in contropiede, ho visto persone sugli
spalti che si sono divertite.” – sono le parole del coach, che poi
aggiunge: “Le vittorie aiutano sempre e ora dobbiamo continuare a
lavorare, avendo ben chiare le nostre capacità: è importante che tutti
sentano la fiducia da parte di chi allena e di chi gestisce la società.”

E’
pieno di entusiasmo il commento, a fine partita, di Pasquale Lorusso,
presidente dell’Olimpia Matera: “E’ stata una bella partita, i ragazzi
sono stati pronti e volenterosi, determinati a riscattarsi dopo una
serie di momenti negativi. Il risultato conseguito ci porta a ben
sperare anche per le prossime partite, per cui ho chiesto a tutti i
giocatori di dare il massimo impegno, con coraggio ed ottimismo.”

Nei
minuti finali della partita, consolidato il congruo vantaggio, il coach
ha deciso di far entrare i giovani del vivaio, che hanno contribuito a
controllare la gara fino alla fine: Alberto Montemurro, Giovanni Cesano –
autori di due punti ciascuno – e Daniele Lopane. Commenta Putignano:
“Era giustissimo dare loro un premio per tutti i sacrifici che fanno,
per la forza di migliorare quotidianamente e per il supporto che danno
in allenamento.”

Nelle altre partite della giornata, vincono in
casa: Cerignola su Nardò (63-61), Campli su Pescara (84-62), Civitanova
Marche su Giulianova (85-76), San Severo su Porto Sant’Elpidio (74-64) e
Perugia su Teramo (84-64). Si affermano, invece, in trasferta: Recanati
su Fabriano (50-73), e Senigallia su Bisceglie (71-78).